Semi non trattati, acqua e nessun genere di agrofarmaco

L'IDEA

Il progetto Holerilla è nato nel 2015 da un’idea di Cristina Orsini, agronoma e dottore di ricerca presso il Dipartimento di Colture Arboree dell’Università di Bologna. Si è dedicata poi allo sviluppo e all’applicazione di metodologie microanalitiche all’interno di un laboratorio chimico in ambito agroalimentare. Al ritorno da un viaggio in California, cercando di mettere a frutto la formazione e le competenze professionali acquisite, ha deciso di intraprendere un percorso imprenditoriale innovativo per produrre microgreen nella sua città, Bologna.

HOLERILLA

L’ambiente di coltivazione indoor è stato realizzato attraverso la ristrutturazione di un piccolo fabbricato ad uso agricolo, nel quale luci a LED a basso consumo energetico forniscono alle piante uno spettro di luce ottimale per la crescita. Holerilla utilizza solo semi non trattati e selezionati per il loro alto grado di germinabilità, terriccio certificato e acqua, senza l’impiego di fertilizzanti, pesticidi e additivi artificiali. La temperatura e l’umidità della camera di crescita sono controllate elettronicamente, mentre un impianto di subirrigazione fornisce acqua in funzione del fabbisogno idrico delle singole specie coltivate.

I clienti di Holerilla sono chef e ristoranti locali, ma anche tutti coloro che vogliono mangiare verdure gustose, sane e ricche di elementi nutritivi, prodotte nel rispetto delle normative igienico-sanitarie. Holerilla si presenta quindi come un’azienda sostenibile a ridotto impatto ambientale, perché si rivolge al mercato locale, perché utilizza tecniche di microirrigazione in grado di rendere minimi gli sprechi di acqua, perché è a basso consumo di suolo e infine perché utilizza il compostaggio per il riciclo del terriccio impiegato nella coltivazione.

Freschi, croccanti,
leggeri, saporiti e altamente decorativi

MICROGREEN

I microgreen sono giovani e tenere piante edibili che vengono raccolte prima del loro completo sviluppo, cioè allo stadio di cotiledoni o alla comparsa della prima coppia di foglie vere. Si producono da semi di varie specie di ortaggi, erbe aromatiche, colture erbacee e piante spontanee.

Nonostante le loro piccole dimensioni, questi microvegetali sono un concentrato di sapore e forniscono un elevato apporto di vitamine e sostanze antiossidanti. I microgreen sono considerati veri nuovi ingredienti in grado di arricchire il gusto e migliorare la presentazione di semplici insalate, antipasti, fingers, e anche di raffinati piatti creativi.